La nostra comunicazione: il blog di spazio/parola

#spazioaimigliori

Home Category: SIMONSWERK

Archivi

Hotel MIchelberger a Berlino: due camere ad effetto grazie alle cerniere TECTUS di Simonswerk

Camere d’albergo con un effetto… sorpresa

SIMONWERK ha partecipato con le sue cerniere a scomparsa TECTUS alla realizzazione di due nuove camere all’Hotel Michelberger di Berlino.

L’Hotel Michelberger a Berlino si arricchisce di due nuove camere progettate dai committenti Tom e Nadine Michelberger e dal designer danese Sigurd Larsen. Due camere che utilizzano, per le numerose e particolari porte che le contraddistinguono, le cerniere a scomparsa SIMONWERK TECTUS.

Tom e Nadine Michelberger, senza alcuna esperienza specifica, ma con un ricco bagaglio di idee creative alcuni anni fa, hanno iniziato a realizzare il loro sogno: mettere in piedi il miglior hotel trendy a Berlino nell’emergente quartiere di Friederichshain.

Creatività, efficienza ed una piccola dose di ribellione: tutto il fermento che si percepisce lungo le strade della città è lo stesso che si ritrova all’interno del Michelberger, un hotel che possiamo definire adatto a hipster, dall’atmosfera trendy e decisamente artistica.

“Un hotel per gli artisti, i sognatori e i giramondo e, soprattutto, per chi crede che la perfezione non crei dei ricordi” come sottolinea lo stesso Tom Michelberger.

La sede è una ex fabbrica di cui permangono le caratteristiche architettoniche del vecchio edificio industriale, come le ampie finestre partizionate e arricchite da inglesine, i soffitti alti e i mattoni visibili. Elementi che sono stati volutamente utilizzati dal designer Werner Aisslinger per l’interior design dell’hotel con le sue oltre 100 camere, ristorante e sale riunioni.

Per permettere all’hotel di continuare a cambiare, singole stanze anno dopo anno vengono riprogettate. L’architetto danese Sigurd Larsen ha recentemente reinterpretato due delle stanze con caratteristiche speciali. Non si pensi, però, a “normali” camere di albergo ma vere e proprie unità abitative dai dettagli sorprendenti che hanno vinto il premio AIT destinato alle migliori camere d’albergo.

 

Room 304 – “The Gardenhouse”

Pernottando in questa camera si ha la sensazione di stare in un appartamento. Le numerose porte e finestre svelano una atmosfera resa calda dagli interni in legno.

Dal momento che questa camera ha soffitti molto alti, il designer danese ha realizzato un secondo livello. Nella camera è stato installato una struttura a cubo a due piani: al piano terreno ci sono un bagno, una sauna, una camera da letto e una cucina che si apre su una sorta di giardino esterno.

Una scala interna al cubo conduce ad un piano superiore con una camera da letto e una grande amaca con vista sul giardino interno. Ne risulta un gioco di elementi teatrali che parlano direttamente al lato infantile dei clienti.

Una parte del giardino presenta doccia esterna, vasca da bagno in stile piscina per rilassarsi, una terrazza con un tavolo da pranzo e una zona salotto.

 

Room204 – “The House of Doors”

La stanza 204 è ricca di porte e finestre che una volta aperte rivelano sorprese. Un canyon come sauna, una vasca da bagno con vista, una camera da letto in posizione elevata, una cucina accogliente, una doccia in una grotta.

In primo luogo, qui l’ospite è invitato ad esplorare e ad immaginare un mondo differente.

 

Tecnologia e design

Molto dell’effetto sorpresa in queste due nuove stanze à dato dalla presenza di porte filomuro dotate di cerniere a scomparsa TECTUS della SIMONSWERK.

“Le porte delle due nuove stanze sono sottili, lineari e quasi invisibili e il sistema di cerniere TECTUS ha tutte le caratteristiche tecniche per l’installazione filomuro delle porte – riferisce Luca Marcon, Sales Manager Italy presso SIMONSWERK GmbH. – Inoltre, le cerniere permettono una comoda regolazione in 3D delle porte di +/- 3,0 mm in laterale ed in altezza, nonché una regolazione della pressione sulla guarnizione di +/- 1,0 mm.

Altri vantaggi sono l’angolo di apertura di 180°, i cuscinetti a scorrimento che non richiedono manutenzione e valori di portata da 40 kg a 300 kg, a seconda del modello.“

Questi sistemi di cerniere di produzione tedesca garantiscono sicurezza nel funzionamento anche per le pesanti esigenze del funzionamento quotidiano di un hotel.

La cerniera TECTUS ha convinto il progettista perché combina una tecnologia di alta qualità garantendo un design della porta volutamente “minimal”. Le porte filomuro con sistemi di cerniere a scomparsa consentono di chiudere completamente gli spazi facendo sì che le porte scompaiono visivamente nella superficie del muro.

Tutte le altre informazioni sono disponibili su www.simonswerk.com.

 

Identikit

Hotel Michelberger

Berlino, quartiere Friederichshain

Progetto: ridefinizione camere 204 e 304

Interior Design: Sicurd Larsen

Cerniere SIMONSWERK: TECTUS

Scarica il comunicato in formato PDF

 

Continue Reading

SIMINSWERK – Cerniere a scomparsa TECTUS per l’HESPERIA HOTEL & RESIDENCE di Jesolo (VE)

Il nuovo lusso è… invisibile

 Il nuovo Hesperia Hotel & Residence che sorge a due passi dalla zona storica di Jesolo, a 200 m dalla spiaggia, a una trentina di km da Venezia, nasce da una ristrutturazione profonda che ha unito due edifici, uno dei quali, il vecchio Hotel Hesperia, alto solo due piani, è stato abbattuto.

A pensare questo nuovo layout dell’Hesperia Hotel & Residence di Jesolo, Venezia, è stata la proprietà, la famiglia Coppe. L’architetto Giuseppe Zorzenoni di San Donà di Piave ha curato il progetto strutturale dell’intero intervento mentre gli architetti Giovanni Ligorio e Luiza Paste di Dolo (VE) hanno curato l’interior design.

L’albergo offre una residenza con 37 appartamenti superaccessoriati, dai 50 ai 120 mq, tutti dotati di ampi balconi e terrazze con vista panoramica verso il mare e verso la laguna di Venezia e il comfort e il servizio di un hotel a 4 stelle con camere matrimoniali da 30 mq e suite da 50 mq. La committenza è stata molto attenta alla sostenibilità ambientale e ai consumi energetici: la struttura è, infatti, certificata in classe A+++.

Nelle camere, l’impiego di parapetti tuttovetro rende suggestiva la vista. L’orientamento verso Sud e il mare di gran parte delle camere crea un voluto effetto nave da crociera. Il tetto ha un’inclinazione di 30 gradi per favorire la posizione dei pannelli fotovoltaici, rivolti verso il sole: producono fino a 19 Kwatt/h di potenza. L’impiego di serramenti dalle elevate prestazioni e del cappotto di 20 cm attorno all’edificio garantisce la migliore coibentazione e insonorizzazione.

“Cerchiamo – sottolinea la famiglia Coppe – di curare al massimo tutti i particolari, perché siamo sempre più convinti che sono le piccole cose che rendono indimenticabile una vacanza”.

 

Il Giardino delle Esperidi

All’interior design del Hotel, a cominciare dalla Hall dove due pilastri dominano centralmente lo spazio, è stato dato il compito di ricordare il ruolo portante dei due fratelli Coppe nel dare vita a quello che è oggi questo luogo.

Rievocando, infatti, il significato antico della parola Hesperia e le sue connotazioni artistiche, Il Giardino delle Esperidi. i pilastri sono stati interpretati come due alberi dal cui interno scorre la vita.

Hesperia Hotel & Residence possiede spazi eleganti, perfetti per trascorrere una vacanza, ma anche per vivere tutto l’anno in un ambiente dotato di ogni comfort.

Si è optato per un arredo elegante e moderno, nel quale i colori tenui rimandano sensorialmente alla laguna e alla terra ferma, con varie differenze cromatiche e di intensità che conferiscono una diversa profondità agli oggetti.

La tecnologia SIMONSWERK al servizio del progetto

E una comoda tecnologia è a disposizione degli ospiti dell’Hotel: le porte delle camere sono dotate di cerniere a scomparsa che consentono la trasmissione degli impulsi elettrici della gamma TECTUS di SIMONSWERK. Per le porte delle camere, infatti, sono stati utilizzati due modelli: le versioni TECTUS TE 340 3D e TECTUS TE 340 3D Energy con trasmissione di energia integrata. Come noto, le porte con cerniere a scomparsa soddisfano tutti i requisiti di isolamento acustico e, grazie all’alimentazione elettrica, garantiscono una comoda e sicura apertura della porta in albergo.

Ognuna delle cinquanta porte d’ingresso alle camere è certificata 45 minuti per la protezione antincendio e 35 dB per l’isolamento acustico e presenta due cerniere Tectus TE 340 3D e una TECTUS TE 340 3D Energy nella finitura “Satin Chrome”.

Ogni porta realizzata in finitura grigia e bianca, dispone di serrature con tre punti di chiusura per offrire una migliore resistenza ad un eventuale tentativo di effrazione.

Le cerniere a scomparsa sono completamente nascoste alla vista della porta e nessun cavo elettrico è visibile anche a porta aperta. È stato così possibile utilizzare per queste porte serrature motorizzate. Le cerniere Tectus di Simonswerk possono essere utilizzate per porte con telai in legno, acciaio e alluminio. Tutta la gamma Tectus è caratterizzata da una comoda possibilità di regolazione 3D continua di +/- 3,0 mm ciascuna sul lato e in altezza, nonché dalla possibilità di variare la pressione di +/- 1,0 mm. La regolazione in altezza evita che la porta si deformi e consente di allineare l’anta della porta rapidamente ed efficacemente.

Anche l’apertura a 180°, l’impiego di cuscinetti di scorrimento che non necessitano di manutenzione e gli elevati valori di carico (fino a 80 kg) sono tra i vantaggi tecnici offerti dalla gamma TECTUS.

Design, sicurezza e massimo comfort

“Oggi l’architetto e il designer – sottolinea Luca Marcon, Sales Manager Italy presso SIMONSWERK GmbH – hanno a loro disposizione una moltitudine di soluzioni innovative. Soluzioni che permettono loro di progettare la porta e l’ambiente in cui essa verrà installata, con la consapevolezza che esiste un sistema di cerniere a scomparsa in grado di movimentarla. Il nuovo lusso è invisibile e deve abbinare design, sicurezza e massimo comfort. Sempre più committenti esigenti richiedono dunque porte che integrano sistemi elettronici per installare serrature motorizzate e multi-punto, dispositivi di controllo accessi, apparecchiature multi-mediali e anche collegamenti con la domotica; ma la tecnologia non deve guastare l’estetica. La connessione elettrica diventa indispensabile e deve essere continua, sicura ma anche invisibile.

La cerniera TECTUS Energy di SIMONSWERK risponde in tutto e per tutto a questa nuova tendenza che avanza. I produttori di serramenti si trovano a dover rispondere sempre più alla richiesta di porte dotate di collegamenti elettrici da parte di progettisti e committenti.

SIMONSWERK offre loro la soluzione ideale con il modello TECTUS Energy che consente il passaggio permanente e integrato della corrente dal telaio all’anta, in modo completamente invisibile e senza compromettere il design che rimane lineare e pulito.”

Tutte le informazioni sulla gamma di cerniere TECTUS sono disponibili all’indirizzo www.simonswerk.com.

Identikit

Hotel Hesperia

Lido del Jesolo, Venezia

Progetto strutturale: architetto Giuseppe Zorzenoni

Interior Design: architetti Giovanni Ligorio e Luiza Paste

Cerniere SIMONSWERK: TECTUS TE 340 3D / TECTUS TE 340 3D Energy

 

Scarica il comunicato in formato PDF

Continue Reading

Quando la trasparenza è tutto

SIMONSWERK, azienda leader nella produzione di cerniere per porte a livello mondiale propone oggi al progettista una soluzione dal design perfettamente complanare per porte in vetro con il nuovo sistema di cerniere TECTUS Glass.

Assoluta trasparenza e linee pulite. Questo offre ad architetti, progettisti e designer d’interni TECTUS Glass, il nuovo sistema di cerniere a scomparsa di SIMONSWERK per porte in vetro in cui il telaio, le cerniere e l’anta della porta sono posti tutti sullo stesso piano.

In un ufficio come pure in uno spazio privato un’ampia vetrata ha lo scopo di ridurre i rumori permettendo al contempo allo sguardo di spaziare tra gli ambienti. Questo concetto spesso va di pari passo con il desiderio di un design minimale. Il sistema TECTUS Glass dà alla porta una trasparenza e una leggerezza senza precedenti. La complanarità di telaio, anta e cerniera crea un assieme affascinante. La porta è libera di esprimere la sua consistenza e il suo carattere, creando un design d’interni contemporaneo e ricercato.

Le dimensioni contenute della cerniera permettono la massima trasparenza della porta in vetro offrendo al tempo stesso una portata di 60 kg. Questo corrisponde ad una porta vetrata di dimensioni 10 x 1000 x 2300 mm.

La tecnologia della cerniera TECTUS Glass ha alle spalle molti brevetti, è appena visibile ed offre una soluzione funzionale, estetica ed universale grazie anche alla sua possibilità d’impiego su telai in legno, acciaio e alluminio e su ante in vetro di sicurezza da 8 e 10 mm.

Soluzione completa di ferramenta per porte in vetro

La nuova soluzione per porte in vetro proposta da SIMONSWERK comprende, oltre al sistema di cerniere TECTUS Glass, anche una chiusura magnetica e una maniglia in alternativa alle più comuni soluzioni commerciali.

Il magnete di chiusura e l’incontro magnetico installati sulla porta garantiscono un sistema di chiusura senza contatto ed estremamente silenzioso che può essere adattato individualmente in funzione del peso della porta.

Tutti i componenti della nuova soluzione hanno un design minimalista e sono quindi particolarmente adatti per l’utilizzo oltre che su porte in tutto vetro anche con moderne porte interne in legno.

La soluzione SIMONSWERK presenta anche molti altri vantaggi per il posatore in quanto l’installazione delle cerniere TECTUS Glass non necessita alcuna lavorazione della lastra in vetro che in questo modo può essere utilizzata per aperture sia destre che sinistre che capovolta sottosopra a seconda delle necessità. Inoltre, tutti i componenti sono semplici e facili da installare e assemblare grazie agli strumenti di montaggio messi a disposizione da SIMONSWERK. Ulteriori vantaggi includono l’angolo di apertura a 180° e le numerose opzioni di finitura.

“Con la nuova gamma TECTUS Glass, possiamo offrire a progettisti e architetti una soluzione tecnicamente all’avanguardia ed esteticamente elegante e minimalista per movimentare le porte in vetro. Una soluzione applicabile da chiunque, in quanto il vetro non necessita di alcuna lavorazione. In combinazione con la chiusura magnetica, che svolge in modo invisibile e silenzioso la sua funzione, questa soluzione offre indubbi vantaggi nel montaggio e nella assoluta trasparenza e pulizia delle forme dato che la cerniera, l’anta e il telaio si trovano per la prima volta tutti sullo stesso piano. Queste caratteristiche hanno fatto ottenere a TECTUS Glass il premio iF Design Award, ambito riconoscimento in Germania” ricorda Luca Marcon, Sales Manager Italia di Simonswerk.

E’ possibile avere tutte le informazioni sulla nuova tecnologia Tectus Glass su www.simonswerk.com ed è disponibile un breve video illustrativo del prodotto su youtube: https://youtu.be/uo-7dPA6iVQ.

Scarica il comunicato in formato PDF

Continue Reading

Sale alla ribalta, rafforzata e valorizzata, la collaborazione tra l’azienda tedesca SIMONSWERK, leader nel settore delle cerniere, ed il produttore italiano BARAUSSE, specializzato in porte interne per hotel, strutture pubbliche e costruzioni residenziali.

SIMONSWERK, specialista tedesco che opera nel settore delle cerniere da più di 125 anni, e BARAUSSE, produttore vicentino di porte per interni che vanta ad oggi 50 anni di attività, hanno in comune oltre alla cultura dell’eccellenza, molte altre caratteristiche quali l’identità familiare, la continua espansione internazionale e la capacità innovativa. La loro collaborazione è iniziata già qualche anno fa, dal momento in cui SIMONSWERK ha iniziato a fornire a Barausse le cerniere per la linea di porte tagliafuoco destinata al settore contract.

Adesso la collaborazione si consolida ed abbraccia la nuova linea di porte rasomuro Secret 3 con anta in legno e telaio in alluminio a scomparsa totale, tutte equipaggiate con il modello di cerniere SIMONSWERK TE 311 3D FVZ.

Da settembre le cerniere SIMONSWERK saranno di serie su tutta la gamma di porte moderne e di design.

Barausse ha scelto le cerniere SIMONSWERK perché rispondono alle esigenze tecnico-prestazionali richieste per movimentare porte sempre più pesanti e più alte. Le cerniere SIMONSWERK TE 311 3D FVZ permettono, infatti, di movimentare porte che pesano fino a 60 kg, sono regolabili sui tre assi e i cuscinetti di rotazione non richiedono manutenzione. Inoltre le cerniere alloggiate completamente all’interno del profilo, consentono un maggiore spessore di rasatura evitando il rischio di formazione di crepe del muro.

La scelta fatta da Barausse è evidenziata sul catalogo Secret 3 mettendo in risalto l’eccellenza qualitativa delle cerniere utilizzate per movimentare porte che meritano il meglio. Cerniere al top per porte dall’altissima qualità.

Luca Marcon, responsabile commerciale Italia SIMONSWERK, ripercorre le tappe della collaborazione: “Barausse è stato uno dei primi clienti in Italia a credere nell’importanza delle cerniere per la corretta, sicura e duratura movimentazione delle proprie porte ed a scegliere i prodotti SIMONSWERK. A Made Expo 2017, Barausse ha presentato il marchio di qualità “moved by excellent SIMONSWERK”. Una frase che naturalmente ci riempie di orgoglio e che sottolinea all’utilizzatore finale l’importanza della scelta fatta da Barausse.”

Una frase che verrà riproposta su tutta la documentazione tecnica dei prodotti Barausse che utilizzano i sistemi SIMONSWERK.

Dichiara Manuel Barausse: “Estetica, qualità costruttiva, accuratezza progettuale, ma soprattutto performance. Queste sono le parole chiave comuni a Barausse e SIMONSWERK.

La nostra ventennale esperienza nel settore contract ci ha insegnato a non cercare mai compromessi sui meccanismi. Collaborando con SIMONSWERK, Barausse vuole inoltre offrire certezza, garanzia di durata e stabilità del prodotto in qualsiasi condizione di utilizzo.

Scarica il comunicato in formato PDF

Continue Reading

9000 metri quadrati di lusso e cultura

Rheda-Wiedenbrück, 23 novembre 2016. Per il prestigioso restauro del palazzo Fondaco dei Tedeschi affacciato sul Canal Grande, lo studio Oma ha scelto le porte tagliafuoco San.co movimentate dalle cerniere SIMONSWERK. Qualità, estetica e sicurezza garantite.

Dopo un imponente restauro, Fondaco dei Tedeschi, uno dei palazzi più emblematici di Venezia, a due passi del Ponte di Rialto, accoglie il primo department store di lusso della città che dedica anche spazio alle attività culturali. Commercio e arte, un binomio che riassume l’essenza stessa di Venezia.

Il palazzo storico costruito inizialmente nel 1228 ma ricostruito nel 1506, dopo due incendi, nella sua forma attuale ha vissuto adesso la sua ultima metamorfosi. Nato come punto d’approdo per i commercianti tedeschi, era stato trasformato in uffici della Dogana sotto Napoleone e poi rimaneggiato durante il ventennio fascista per diventare sede della posta centrale. Rinasce oggi dopo un attento restauro firmato da Rem Koolhaas e Ippolito Pestellini Laparelli dello Studio Oma per conto del colosso del travel retail Dfs come nuovo luogo di riferimento per i Veneziani e i turisti. Lo spazio aperto alla città, conserva il suo ruolo di campo urbano coperto ma acquisisce una nuova dimensione commerciale e culturale oltre che sociale.

Le scelte estetiche si sono accompagnate ad un’attenzione estrema a tutti gli aspetti di comfort e sicurezza. Per garantire la protezione antincendio, lo studio Oma si è rivolto all’azienda specialista San.Co Costruzioni Tecnologiche che ha installato una cinquantina di porte interne tagliafuoco in legno Isofire LZ60′ con resistenza al fuoco EI60. Queste porte tecnologiche con chiudiporta a scomparsa, controllo accessi e maniglioni antipanico garantiscono la massima sicurezza antincendio senza compromettere l’estetica. In effetti come prevedeva il progetto, le porte sono state rivestite in lamiera di ottone brunito di spessore 10/10 con un conseguente  notevole aumento di peso delle ante (2,7 kg/mq/mm).  Per movimentare in tutta sicurezza queste porte, San.co ha adoperato le cerniere TECTUS TE 540 3D  e TE 640 3D di SIMONSWERK produttore tedesco leader. Queste cerniere a scomparsa della famiglia TECTUS sono belle, totalmente invisibili e garantiscono un’estetica lineare e contemporanea in perfetta sintonia con lo spirito del nuovo Fondaco dei Tedeschi. Sono regolabili in 3D e in grado di movimentare con apertura fino a 180° porte a filo fino a 120kg nel caso di TE 540 3D e fino a 200 kg nel caso di TE 640 3D. L’eccellenza si vede anche nei dettagli. Questi gioielli tecnologici completano con la loro qualità certificata un luogo che si vuole vetrina del lusso in una città-simbolo.

 

Scarica il comunicato in formato PDF

Continue Reading

SIMONSWERK. Cerniere TECTUS Energy per porte innovative e belle

 E la corrente va…

 Rheda-Wiedenbrück, 27 giugno 2016. Il nuovo lusso è invisibile e deve abbinare design, sicurezza e massimo comfort. Sempre più committenti esigenti richiedono dunque porte che integrano sistemi elettronici per installare serrature motorizzate e multi-punto, dispositivi di controllo accessi, apparecchiature multi-mediali e anche collegamenti con la domotica ma la tecnologia non deve guastare l’estetica. La connessione elettrica diventa indispensabile e deve essere continua, sicura ma anche invisibile. La cerniera TECTUS Energy di SIMONSWERK risponde in tutto e per tutto a questa nuova tendenza che avanza.

I produttori di serramenti sono confrontati sempre di più alla richiesta di porte dotate di collegamenti elettrici da parte di progettisti e committenti. SIMONSWERK offre la soluzione ideale con il modello TECTUS Energy che consente il passaggio permanente e integrato della corrente dal telaio all’anta, in modo completamente invisibile e senza compromettere il design che rimane lineare e pulito. Quanto al funzionamento è impeccabile perché i cavi sono inseriti nella cerniera ed è impossibile estrarli. Il cavo si trova a riparo da danneggiamenti accidentali a seguito della movimentazione dell’anta che può ruotare fino a 180° o di atti di vandalismo. Per avviare il funzionamento, il connettore, studiato per evitare inversioni di polarità, viene semplicemente collegato con il cavo e l’adattatore alla cerniera sul lato del telaio e dell’anta. A scelta si può adoperare 3 tipologie di collegamenti: un adattatore universale, un adattatore speciale per tutte le serrature motorizzate di un noto produttore tedesco e un cavo tondo con lunghezza di 3 o 10 metri. Il montaggio a regola d’arte della cerniera e l’alimentazione sicura della corrente diventano operazioni semplici e garantite per il serramentista esperto.  La prova in 8 immagini che illustrano il montaggio di una porta d’ingresso in un edificio storico protetto dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici a Düsseldorf.

 

Foto di apertura: Porta d’ingresso montata 0 Foto di apertura

Il design e la manifattura della nuova porta realizzata dal serramentista, con la cerniera a scomparsa totale, si armonizzano alla perfezione con lo stile della villa storica.

 

 

 

 

 

Foto 1 Assistenza 1 Assistenza

Il serramentista assieme ai tecnici di Simonswerk controllano il risultato della fresatura di prova per il montaggio della cerniera a scomparsa totale del modello TECTUS Energy.

 

 

 

 

 

Foto 2 Fresatura 2 Macchina CNC

La fresatura, che precede il montaggio della cerniera nella porta, avviene con una macchina CNC. Una fresatura manuale di precisione può essere eseguita con l’utilizzo di una dima di fresatura dedicata.

 

 

 

3 ConnettoreFoto 3 Connettore

Prima di montare la cerniera, il connettore si collega ai cavi, in modo da evitare inversioni di polarità. Il cavo piatto è fissato saldamente nella cerniera. In questo modo si evita l’estrazione accidentale e si agevolano le operazioni di montaggio.

 

 

 

 

4 Installazione cerniera nella portaFoto 4 Installazione della cerniera

Dopo aver collegato in modo sicuro il cavo, la cerniera può essere istallata direttamente nel punto fresato. La scritta ‘Door’ sulla cerniera permette di individuare il lato giusto per il montaggio sull’anta.

 

 

 

Foto 5 Montaggio della cerniera 5 Montaggio cerniera

Per completare il montaggio della cerniera TECTUS Energy, la cerniera va avvitata alla porta. Tutti i connettori sono anti torsione, e grazie ai naselli, una volta montati rimangono fermi in posizione.

 

 

 

Foto 6 6 Montaggio piastrine coperturaMontaggio delle piastrine di copertura

Per perfezionare l’effetto estetico della cerniera a scomparsa totale del sistema TECTUS, sono utilizzate piastrine di copertura abbinate allo snodo centrale. Qui la versione è in nichelato lucido.

 

 

 

Foto 7  Montaggio della porta in cantiere 7 Montaggio della porta in cantiera

Prima del montaggio e dell’installazione della porta d’ingresso in cantiere, si devono collegare i cavi con connettori sul lato del telaio con la cerniera già installata nell’anta.

 

 

 

8 Montaggio finitoFoto 8  Ultimazione del montaggio 

Nell’ultima fase di lavoro, dopo il collegamento della cerniera, basta effettuare la regolazione con il comodo sistema 3D e il montaggio delle piastrine di copertura sul lato del telaio.

 

 

Per ulteriori informazioni:

www.simonswerk.it

Scarica il comunicato in formato PDF

Continue Reading

Più di 2000 professionisti hanno visitato lo stand di SIMONSWERK, in occasione della fiera Fensterbau 2016 tenutasi a Norimberga dal 16 al 19 marzo per scoprire le ultime innovazioni dello specialista delle cerniere. Qualità, tecnologia e design, le chiavi del successo.

Rheda-Wiedenbrück, 28 aprile 2016. In occasione dell’edizione da record di Fensterbau 2016, oltre 2000 visitatori di cui il 40% in provenienza dall’estero molti dei quali dall’Italia, sono stati accolti nello stand SIMONSWERK. In un’atmosfera stimolante e conviviale, l’azienda tedesca leader del settore cerniere ha presentato e illustrato le ultime innovazioni a tutti i professionisti qualificati della filiera serramento. Serramentisti e progettisti, rivenditori di ferramenta e produttori di porte hanno mostrato grande interesse e entusiasmo per le novità che vengono ad arricchire la famiglia TECTUS, le cerniere a scomparsa totale predilette dall’architettura contemporanea. La gamma di cerniere a scomparsa TECTUS, belle e invisibili, che offre una scelta tra 30 modelli declinati in 16 finiture estetiche, permette di trovare il prodotto più adatto per tutti i tipi di porte a filo con o senza battuta installate in ambienti che puntano su linee moderne, pure e rigorose come vuole il design più contemporaneo. Ecco le nuove proposte che rispondono alle richieste del mondo della progettazione e dei serramenti emerse a Norimberga.

TECTUS TE 680 3D apre le porte d’ingresso con battuta

Per rispondere ad una richiesta specifica del mondo della progettazione per un sistema di cerniere a scomparsa per porte d’ingresso con la battuta, SIMONSWERK ha sviluppato il nuovo modello TECTUS TE 680 3D.

I requisiti prestazionali che devono soddisfare le porte d’ingresso per quanto riguarda trasmittanza termica, isolamento acustico, tenuta all’acqua e all’aria e resistenza all’effrazione sono sempre maggiori. Al contempo l’architettura moderna ricerca la massima linearità e essenzialità, la complanarità degli elementi e l‘invisibilità della ferramenta che deve assolvere la sua funzione al meglio ma senza farsi vedere. Per le porte interne, TECTUS offre già da tempo soluzioni adeguate di cerniere a scomparsa e adesso completa l’offerta, con una proposta di cerniere a scomparsa dedicata alle porte d’ingresso.  Con il nuovo modello TECTUS TE 680 3D, SIMONSWERK si mette al servizio dei progettisti e dei serramentisti.

Spiega Luca Marcon, responsabile commerciale per l’Italia di SIMONSWERK. “Per venire incontro ai produttori di serramenti che oggi utilizzano lo stesso gruppo frese per produrre le finestre e le porte d’ingresso, abbiamo sviluppato la TECTUS TE 680 3D. Il nuovo modello offre un sistema di cerniere a scomparsa regolabile in 3D che si inserisce in un profilo con sormonto da 18 mm e con la guarnizione in battuta e che è in grado di movimentare ante pesanti fino a 160Kg. Inoltre grazie all’integrazione delle guarnizioni, garantisce un ottimo isolamento sia acustico che termico.”

Presentato in anteprima al Fensterbau, TECTUS TE 680 3D sarà disponibile dall’autunno 2016.

TECTUS TE 626 3D per le porte XXLarge con rivestimenti decorativi fino a 300kg

 Già da diversi anni SIMONSWERK propone le cerniere a scomparsa TECTUS A8 per porte a filo con rivestimenti estetici applicati sul lato di apertura. Specchi, vetri decorativi, pelle, pietra alleggerita, ceramica… TECTUS A8 offre grande libertà di design e permette l’applicazione di una quasi illimitata varietà di materiali. Fino ad oggi declinata in due versioni, TE 540 3D A8 con una portata fino a 100 kg e TE 640 3D A8 con una portata di 160 kg con due cerniere, la gamma si amplia con un nuovo modello denominato TE 626 3D A8.

Presentato in anteprima al Fensterbau di Norimberga, il nuovo sistema permette la movimentazione sicura e duratura di porte pesanti fino a 300Kg con solo due cerniere. Aumentano quindi le possibilità applicative, le dimensioni realizzabili e i materiali utilizzabili su questa tipologia di porte. TECTUS TE 626 3D A8, regolabile in 3D e con un angolo di apertura fino a 180°, è una cerniera interamente realizzata in acciaio inox che ha già ottenuto la certificazione statunitense UL di resistenza al fuoco per 180 minuti. Bellezza e tecnologia vanno di pari passo.

TECTUS TE 240 3D-N aumenta la portata fino a 60Kg

 Il modello TECTUS TE 240 3D presente sul mercato da diversi anni, è stato ottimizzato grazie ad un recente restyling tecnico. Le modifiche hanno coinvolto il sistema di regolazione e le sezioni delle leve permettendo di incrementare la portata del sistema che passa da 40Kg a 60Kg sempre con due cerniere. La cerniera non ha subito alcuna variazione né estetica né dimensionale ma grazie all’intervento, si allarga il suo campo applicativo perché potrà essere installata su ante più grandi e pesanti.

SIKU 3D K6060 per le porte in PVC con ante fino a 160Kg

Anche l’ultima novità presentata a Fensterbau 2016 offre una risposta all’aumento di peso delle ante da movimentare. In effetti la costante crescita dei requisiti di efficienza termica e di resistenza all’effrazione come pure l’utilizzo di vetrate sempre più ampie, a volte spettacolari, convergono verso una conseguente maggiorazione di peso delle porte che vale per tutte le tipologie di materiali impegnati: legno, acciaio, alluminio e PVCu. Per andare incontro a queste nuove esigenze nel settore del PVC, SIMONSWERK ha allargato la nota gamma di cerniere SIKU con un nuovo modello, SIKU 3D K 6060, che permette una stabile e sicura movimentazione di ante pesanti fino a 160 Kg.

Dotato di spina passante anti sfilamento e di un sistema di rotazione esente da usura e manutenzione,  SIKU 3D K 6060 è comodamente registrabile sui 3 assi: +/- 5 mm in laterale, +/- 4 mm in altezza e +/- 2 mm in compressione.

Il sistema SIKU 3D K 6060 può essere applicato sulla maggior parte dei profili in PVC presenti sul mercato con spessori di battuta variabili da un minimo di 16mm fino a un massimo di 26 mm. I sistemi di cerniere SIMONSWERK si mettono al servizio dei requisiti sempre in evoluzione del mondo dei serramenti puntando sempre all’eccellenza. Della tecnologia, del design e della qualità.

Scarica il comunicato in formato PDF

Continue Reading
Exemple

SIMONSWERK a Fensterbau 2016

Il corretto sistema di cerniere per ogni porta: SIMONSWERK presenta al Fensterbau 2016 nuove soluzioni di movimentazione per porte  interne, d’ingresso e per edifici pubblici.

Rheda-Wiedenbrück, 23 Febbraio 2016. In occasione della manifestazione fieristica Fensterbau 2016, SIMONSWERK presenta una panoramica delle numerose soluzioni di cerniere per porte ed in particolare alcune novità e ampliamenti di gamma per il settore delle porte d’ingresso.

Attenzione particolare per le porte d’ingresso in PVC dove, le crescenti esigenze tecniche legate a questa particolare applicazione, hanno portato allo sviluppo di un nuovo modello di cerniera della famiglia SIKU. Si tratta del modello SIKU 3D K 6060, dotato di un sistema di scorrimento esente da usura, spina di sicurezza integrata, registrabile in 3D e con una portata elevata fino a 160Kg con due cerniere.

In evidenza anche le soluzioni per le porte d’ingresso in legno, per le quali verranno presentate diversi prodotti innovativi, per applicazioni sia complanari che con sormonto, delle famiglie BAKA, TECTUS e VARIANT.

 

SIMONSWERK esporrà al Padiglione 4, Stand 143.

 

Scarica il comunicato in formato PDF

Continue Reading

Da oltre 125 anni SIMONSWERK, lo specialista delle cerniere, produce in Germania sistemi di alta qualità e tecnologia destinati al mercato globale

 Rheda-Wiedenbrück, 8 febbraio 2016. SIMONSWERK, lo specialista delle cerniere, è un’azienda di proprietà familiare che sviluppa e produce una gamma completa di soluzioni per edifici pubblici e abitativi. L’impresa che impiega circa 550 dipendenti, è il numero uno nel mercato tedesco ed è presente nei mercati internazionali in 70 paesi, nella metà dei quali tramite filiali, agenzie di rappresentanza e collaboratori diretti.

Oltre alla sede principale a Rheda-Wiedenbrück ed un secondo stabilimento produttivo a Heilbad Heiligenstadt (Germania), l’azienda è presente con filiali a Tipton (Gran Bretagna), Poznan (Polonia), Mosca (Russia) e Whitewater Wisconsin (USA). I sistemi di cerniere sono prodotti nei due centri in Germania. A Tipton, in Gran Bretagna, sono prodotti modelli dedicati per il mercato inglese. Il fatturato 2015 del gruppo SIMONSWERK ha raggiunto i 93 milioni di euro, in crescita rispetto agli 88,5 milioni di euro del 2014, e con una quota consistente del 43% proveniente dai mercati internazionali. Europa centrale, Medio Oriente, Stati Uniti e Russia rappresentano oggi i mercati di maggior sviluppo.

La visione per il futuro include un rafforzamento continuo della leadership sul mercato nazionale e un’espansione internazionale continua con distribuzione diretta nei mercati più promettenti.  A tale scopo, la ricerca dell’eccellenza rimane al centro dei valori di SIMONSWERK, che produce cerniere di alta qualità con il marchio certificato di provenienza “Made in Germany”.

Ampia gamma di prodotti e orientamento al cliente

SIMONSWERK si contraddistingue per la capacità innovativa, la vasta gamma di prodotti offerta, la sostenibilità e gli elevati standard qualitativi delle cerniere proposte. Il tutto con un forte orientamento al cliente e ai mercati, con processi di sviluppo brevi ed una flessibilità produttiva elevata. Con un assortimento di oltre 1.700 prodotti in quasi 5.000 varianti, l’azienda ha saputo rafforzare costantemente la propria posizione sul mercato, conquistando clienti in tutto il mondo. I sistemi di cerniere SIMONSWERK sono utilizzati in ambienti sia interni che esterni, in abitazioni private ed edifici pubblici, su serramenti in legno, acciaio, alluminio, PVC e vetro. Essi offrono caratteristiche tecniche ed estetiche ottimali: portate da 40 kg a 400 kg con solo due cerniere, cuscinetti di scorrimento esenti da manutenzione e sistemi di regolazione 3D, numerose finiture estetiche di pregio e possibilità di utilizzo su porte tecniche per applicazioni taglia fuoco, taglia fumo e fonoassorbenti. Per tutte quelle applicazioni che richiedono soluzioni individuali è anche possibile creare produzioni fuori serie e cerniere personalizzate, in collaborazione con i tecnici della SIMONSWERK.

La forza dell’offerta

Il marchio VARIANT è destinato alle porte pesanti di edifici pubblici, e combina eccellenti caratteristiche con un campo di utilizzo universale e multi materico: combinando i diversi componenti del sistema è possibile installare porte e telai in acciaio, legno, alluminio e tutto vetro. Il sistema di cerniere a scomparsa totale TECTUS, con portate incrementali dai 40Kg ai 300Kg la coppia si inserisce in modo armonioso e lineare nell’architettura d’interni di abitazioni ed edifici pubblici. La variante TECTUS Energy consente il passaggio permanente di corrente dal telaio alla porta attraverso la cerniera, permettendo l’installazione di porte con componenti elettrici come serrature motorizzate, sistemi di controllo degli accessi, illuminazione LED e molto altro. Il marchio BAKA è sinonimo di sistemi cerniera sviluppati appositamente per la movimentazione delle porte d’ingresso in legno. Un sistema che si adatta ad ogni geometria di profilo. Il sistema di cerniere SIKU poi,  unisce un design accattivante ad elevati livelli di resistenza e sicurezza per le porte d’ingresso in PVC.

SIMONSWERK in Italia

“Da circa tre anni abbiamo intensificato le nostre attività di promozione e marketing sul mercato italiano” racconta Luca Marcon, responsabile commerciale di SIMONSWERK per l’Italia. “Grazie ad una rete di distribuzione e partner fidelizzati abbiamo dapprima consolidato la nostra posizione nel centro-nord Italia ed i prossimi anni ci vedranno sempre più attivi anche nel centro-sud. Il mercato italiano è altamente competitivo e noi proponiamo soluzioni tecnologiche ad alto valore aggiunto per le quali il cliente deve essere disposto a spendere un po’ di più. Se da un lato potrebbe spaventare dall’altro, visti anche gli ottimi risultati ottenuti degli ultimi anni, è uno stimolo per andare avanti. Durante questa lunga crisi, anche il mercato italiano è cambiato. Il prezzo è sicuramente importante ma rappresenta solo una delle leve del marketing mix e quelle aziende che stanno approcciando con serietà i mercati esteri ed il settore contract se ne sono rese conto già da tempo effettuando scelte che privilegiano la qualità, il rispetto delle normative, il servizio pre e post vendita.  A queste aziende SIMONSWERK offre soluzioni a 360° e prodotti certificati in grado di movimentare le porte per decenni.”

Sul sito web di SIMONSWERK è disponibile un PRODUCTSELECTOR interattivo che aiuta nella ricerca della cerniera corretta per ogni applicazione.

Inoltre l’azienda ha allestito presso la propria sede principale il “Bandforum”, uno showroom multifunzionale con vista sulla produzione dove, unendo la teoria alla pratica, si tengono seminari, congressi e corsi di formazione e aggiornamento per produttori, partner commerciali, architetti e collaboratori.

Continue Reading
Exemple

L’hotel Derag Livinghotel De Medici è strategicamente situato nel cuore del Centro Storico di Düsseldorf, a poca distanza dalla promenade del  lungo Reno e dalle principali attrazioni culturali e turistiche della città.  E’ ospitato in un edificio del Seicento nato come convento, poi trasformato in palazzo comunale prima di diventare dopo cinque anni di accurata ristrutturazione, l’hotel cinque stelle che è oggi. L’eccellenza progettuale è confermata dalla scelta dei dettagli tecnici che si rivelano essenziali. Gli architetti hanno optato per la qualità e l’avanguardia tecnologica del sistema di cerniere  a scomparsa TECTUS firmati da SIMONSWERK.  Per le porte fono-assorbenti delle camere che garantiscono quiete assoluta, sono state utilizzate le cerniere a scomparsa TECTUS (modello TE 540 3D) e TECTUS Energy (modello TE 540 3D Energy) con finitura ottonata lucida per entrambi i modelli.

La cerniera TECTUS di SIMONSWERK, la scelta ideale per l’architettura di qualità.

Scarica il comunicato stampa in pdf

 

Hotel Medici

Hotel Medici

Continue Reading

Contattaci

Indirizzo

Via S. Pellico 1
35129, Padova - Italy

Contatti

E-mail: press@spazioparola.it
Tel: +39 049 7808091