La nostra comunicazione: il blog di spazio/parola

#spazioaimigliori

Home Category: Agostini Group

Archivi

Agostini Group completa la propria già ampia gamma di serramenti con una soluzione che “gioca” sull’alluminio cogliendone i vantaggi in termici di finitura e nel contempo migliorandone le prestazioni: è la Serie 503- 55 H.

Come è possibile avvalersi di tutti i vantaggi delle finiture in alluminio offrendo nel contempo prestazioni davvero importanti in termini di resistenza meccanica e isolamento termico? La soluzione arriva da Agostini Group produttore top di serramenti con sede a Quarto d’Altino (VE). Tutto è possibile grazie al Fibexinside ovvero ad una struttura portante della finestra realizzata in Fibex, tecnologia che Agostini Group utilizza diffusamente già da tempo con grandi risultati in una delle sue principali linee di serramenti.

Il Fibex, lo ricordiamo, è un materiale a base fibra di vetro, un materiale di grandi prestazioni, che possiede infatti una grande resistenza meccanica, una ridotta  trasmittanza termica e nessuna dilatazione al calore.

È un profilo di materiale composito ottenuto con la tecnica della pultrusione e costituito da una matrice rinforzata con fibre lunghe di vetro, materiale assolutamente naturale e riciclabile (glass fiber reinforced polymers). Fibex per Agostini Group.

La nuova finestra 503.55-H di Agostini Group utilizza un misto Alluminio-Fibex-Alluminio in cui il Fibex è la parte strutturale e, anche funge da taglio termico prestazionale fra due elementi di alluminio estruso. La nuova finestra in alluminio dI Agostini Group fa parte della serie 500 FibexInside fissando un nuovo limite al concetto del “taglio termico” tradizionalmente conosciuto e offrendo una risposta concreta in un momento in cui il mondo progettuale e quello normativo stanno chiedendo soluzioni ad alte prestazioni.

Per Agostini Group Il progetto 500 di cui fa parte la nuova “finestra in alluminio”, vuole rappresentare un nuovo punto di partenza per la progettazione dei serramenti. Mantenendo un corpo isolante centrale in Fibex che ne garantisce le proprietà di resistenza e di isolamento, il serramento ora può essere facilmente personalizzato non solo all’interno con diverse sezioni e forme di legno e di alluminio, ma anche all’esterno con sagome e materiali diverse in funzione delle diverse esigenze progettuali.

Un po’ di tecnologia

La nuova serie FibexInside 503.55-H è così caratterizzata da un corpo centrale isolante e portante in Fibex, che ne garantisce le proprietà di isolamento termico, resistenza e stabilità strutturale, La parte interna ed esterna dell’infisso sono in alluminio.

Grazie alle proprietà del Fibex, il serramento ha un valore di trasmittanza termica molto basso con una trasmittanza termica del telaio di Uf = 1.1 W/m²K e un Uw (trasmittanza termica della finestra) sino a 0.74 W/m²K (con vetrazioni adeguate).

“Non esiste sul mercato – riferisce l’Ufficio Tecnico di Agostini Group – un infisso in alluminio con valori di trasmittanza termica così bassi in sezioni così contenute”.

L’anta, infatti, ha una sezione frontale di soli 55 mm e la sezione in profondità del telaio è di soli 68 mm. Il sistema di tenuta della nuova Finestra FibexInside 503.55–H è a 3 guarnizioni e il serramento può essere realizzato a scelta con cerniere a scomparsa o a vista.

“Grazie alle caratteristiche meccaniche dei profili Fibex – prosegue l’azienda – siamo riusciti ad ottenere un prodotto finito con sezioni ridotte rispetto le tradizionali favorendo un incremento della superficie vetrata del serramento (+ 10%). Anche la sezione centrale è stata studiata con il minimo ingombro pur garantendo le prestazioni di isolamento e funzionalità”.

In più 503.55 H è all’aspetto un vero serramento in alluminio ma possiede l’anima in FibexInside. La modernità, l’eleganza, la flessibilità cromatica dell’alluminio vengono combinati con la stabilità e l’isolamento proprio del materiale composito Fibex. Il risultato è che l’alluminio, grazie al taglio termico in Fibex raggiunge valori di isolamento senza pari. Le dimensioni minimali delle ante, l’assenza di fermavetri, la ferramenta ad anta ribalta di serie con antieffrazione perimetrale permette di offrire anche un serramento di alluminio come elemento di arredo tecnologicamente avanzato.

La finestra in alluminio” è solo l’ultima delle proposte Agostini Group in questo 2017, così importante per l’azienda, perché entro la fine di quest’anno verrà inaugurato il nuovo headquarter. Dall’autunno sarà, infatti, operativo il nuovo stabilimento produttivo per raddoppiare la capacità produttiva totalmente Made in Italy. Altri 1500 mq saranno destinati agli uffici direzionali e 800 mq allo showroom, previsti in apertura nella primavera 2018. La nuova sede sarà costruita ad alta efficienza energetica, grazie all’utilizzo di energie rinnovabili geotermiche e solari.

Clicca qui per scaricare il comunicato in formato PDF

Continue Reading

Una finestra capace di trasmettere bellezza, funzionalità e prestazioni. Il nome può sembrare complesso ma in linea con la professionalità di Agostini Group, dove ogni parola ha un suo preciso significato. Fibexinside 502.55 P-Zero Level, una finestra realizzata da Agostini Group, azienda che fa parte dell’Associazione Anfit, per la Tutela della Finestra Made in Italy.

Fibexinside appartiene ai prodotti Agostini Group realizzati con corpo centrale isolante e portante in Fibex, materiale composito che ne garantisce le proprietà di isolamento termico, resistenza e stabilità strutturale, riuscendo a mantenere la possibilità di realizzare delle sezioni ridotte con conseguente maggiore luminosità della finestra. Dal punto di vista estetico la finestra raccoglie il meglio dei materiali: la parte interna dell’infisso è realizzata in legno massello che offre il calore e la sensazione tattile che solo il legno può fornire, mentre la parte esterna è in alluminio, materiale riciclabile che può vantare pressoché infinite possibilità cromatiche per la sua finitura e offre la resistenza agli agenti atmosferici, cosa che garantisce l’assenza di manutenzione

Dal punto di visto del design la finestra FibexInside 502.55 – P – Zero Level è caratterizzata da un’anta complanare al telaio sia nella parte interna (Zero level), che nella parte esterna (P-Plane).

Quanto alle prestazioni di isolamento termico, questo serramento ha un valore di trasmittanza termica molto basso, con un Uf (solo telaio) = 1.0 W/m²K e un Uw (la finestra intera) sino a 0.72 W/m²K. In questo caso, è bene ricordarlo, il valore può variare a seconda del tipo di vetro isolante utilizzato e delle dimensione del serramento.

Particolarmente significativa è la sezione frontale dell’anta di soli 55 mm. “Grazie alle caratteristiche meccaniche dei profili Fibex – sottolinea l’Ufficio Tecnico di Agostini Group – siamo riusciti ad ottenere un prodotto finito con sezioni ridotte rispetto le tradizionali, favorendo un incremento della superficie vetrata del serramento (+10%). Anche la sezione centrale è stata studiata con il minimo ingombro pur garantendo le prestazioni di isolamento e funzionalità”.

Infine il sistema di tenuta si avvale di 3 guarnizioni e la finestra viene fornita sempre con cerniere a scomparsa per rendere il serramento ancor più bello esteticamente alla vista.

Il progetto 500 FibexInside di Agostini Group vuole rappresentare un nuovo punto di partenza per la progettazione dei serramenti. Mantenendo un corpo isolante centrale in Fibex che ne garantisce le proprietà di isolamento, il serramento ora può essere facilmente personalizzato non solo all’interno con diverse sezioni e forme di legno e alluminio, ma anche all’esterno con sagome e materiali diverse in funzione delle diverse esigenze progettuali.

Scarica il comunicato in formato PDF

Continue Reading

Una superba villa privata in uno dei luoghi più esclusivi: Palm Jumeirah, a Dubai (EAU). Splendidi i serramenti in colore Total Black realizzati con la serie Fibexinside da Agostini Group.

La villa dei delfini

Dubai è celebre per i suoi primati. Uno è costituito dalla serie di arcipelaghi artificiali che si trovano nelle acque cristalline del Golfo Persico. Palm Jumeirah, dall’alto ha la forma stilizzata di una palma, è stata la prima area di sviluppo urbano di questo tipo realizzata sull’acqua.

Il progetto facile da pensare ma difficile da realizzare ha coinvolto tanti gruppi internazionali. Palm Jumeirah, un’isola che non c’era, una meraviglia di tecnologia e una delle visioni più incredibili per una città. È inoltre una città nella città, costruita interamente dal nulla e nel nulla. Un posto ardito, esclusivo e ricco di fascino.

La struttura consiste in un tronco di palma ed una corona con 17 rami, racchiusa in una mezzaluna frangiflutti di 11 km. L’isola è lunga 5 km e si spande per 5 km lungo l’asse nella direzione trasversale.

Oggi è uno dei luoghi più visitati di Dubai e anche uno dei più apprezzati per abitarci sia per la sua tranquillità che per la ricchezza delle attrazioni tra cui l’hotel Atlantis.

Le fronde di Palm Jumeirah sono invece private: vi sono costruite numerose ville da milioni di euro, ognuna delle quali ha un affaccio sulla strada (con giardino) e uno sulla propria spiaggia privata. A proposito di spiagge, a meno di non alloggiare in uno degli hotel della zona, è impossibile per i normali visitatori accedere alle spiagge. Palm Jumeirah è quindi un’attrazione praticamente riservata ai suoi abitanti, siano essi permanenti o temporanei.

Una villa esclusiva

L’esclusiva villa recentemente progettata dallo Studio Architettura Tao Design è caratterizzata da un’architettura perfettamente integrata con il contesto: finestre ad arco e ampi spazi esterni per poter godere a pieno dell’outdoor. Tre piani fuori terra per un totale di circa 350 mq. Caratteristica la fontana esterna, con due sculture di delfini, immersa fra le palme.

In questa realizzazione per le finestre il progettista ha scelto serramenti altamente performanti, innovativi nella tecnologia e in particolare caratterizzati dal colore Total Black, del produttore di finestre Made in Italy Agostini Group con sede a Quarto d’Altino (VE).

Quando si parla di Total Black non solo si indica un serramento nero in esterno e in interno ma nero anche nella sua parte centrale, quella in vista quando si apre la finestra.

La serie utilizzata è FibexInside 503.55_P, un serramento con sezione ridotta di soli 68 mm, con cuore in Fibex (materiale composito) dalle eccezionali prestazioni e rivestito sia internamente che esternamente in alluminio che nella villa è stato verniciato in nero. Qui sono state realizzate finestre. portefinestre, serramenti a vasistas e portoncini.

Design d’avanguardia

Il progetto della villa è dello Studio di Architettura Tao Design, il cui fondatore e amministratore delegato è Fadi Mneimneh, architetto d’interni con oltre 15 anni di esperienza. In tutta la sua attività, ha disegnato prodotti per marche di fascia alta e importanti aziende internazionali, e progettato uffici, hotel e residenze private.

La sua filosofia è semplice: “Ascoltiamo – sottolinea Mneimneh – i nostri clienti, siamo tesi a soddisfare le loro esigenze e ci muoviamo in sintonia con loro, prestando particolare attenzione ai dettagli e al gusto del bello. Abbracciamo le nuove tecnologie e siamo impegnati ad offrire ai nostri clienti un design d’avanguardia che permetta a loro di rimanere un passo avanti rispetto alla concorrenza”.

Serramenti: info tecniche

La serie FibexInside 503.55_P di Agostini Group è caratterizzata da una sezione del telaio di soli 68 mm con sistema di tenuta a 3 guarnizioni.

E’ caratterizzata da un corpo portante in Fibex, materiale composito in fibra di vetro che ne garantisce le ottime proprietà di isolamento termico, resistenza e stabilità strutturale.

Il serramento ha un valore di trasmittanza termica molto bassa con Uf (telaio) 1.30 W/m²K e un Uw (finestra completa di vetratura) sino a 0.76 W/m²K.

La parte interna dell’anta è realizzata in alluminio (disponibile in varie finiture RAL). La parte esterna dell’anta è realizzata in alluminio ed è complanare al telaio (disponibile in varie forme e colorazioni).

Scarica il comunicato in formato PDF

Continue Reading

Il Residence Bellagio Village è il luogo in cui il sogno di una vacanza perfetta diventa realtà. Situato sulle sponde del Lago di Como, a pochi chilometri da Lecco e dalla “Perla del Lario” Bellagio. Una realizzazione contemporanea in cui i serramenti in Pvc Agostini Group trovano una loro naturale collocazione.

 E’ cosa nota che il Lago di Como abbia stimolato l’interesse persinodel mondo hollywoodiano. Non a caso George Clooney lo ha scelto come sua dimora e il regista George Lucas ha girato le riprese di una scena d’amore diStar Wars. Questoperché il Lago di Como è,da sempre,luogo romantico per eccellenza.

Proprio a dividere i due rami del Lago si trova la penisola di Bellagio che, incuneandosi verso Nord, divide la zona comasca da quella di Lecco, nota come luogo di svolgimento principaledel celebre romanzo“i Promessi Sposi”di Alessandro Manzoni. Bellagio e i suoi dintorni sono luoghi che nel tempo hanno attirato i potenti milanesi che lo hanno arricchito di splendide ville. Il fascino di Bellagio è prima di tutto panoramico: da qui si abbraccia gran parte del lago di Como. Si aggiungano poi le splendide ville come villa Melzi e villa Serbelloni che unite al verde degli alberi e i colori dei fiori, alle pittoresche scalinate, hanno portato Bellagio a diventare una perla del Lago di Como.

Il progetto

A Oliveto Lario,a poca distanza da Bellagio, l’impresa costruttrice nonché committente Costanza Immobiliare di Desio (MB) ha voluto realizzare il Bellagio Village Residence, un gruppo di splendide residenze caratterizzate da un segno architettonico di rigore contemporaneo ben integrato con i 2.000 mq di oliveto che custodiscono tutto il complesso.Costanza Immobiliare ha preso forma dall’esperienza pluriennale acquisita dal Gruppo Cosbotek, guidate dallo stesso titolare, Giovanni Costanza, amministratore unico e responsabile tecnico di entrambe le aziende. Anima delle società che hanno la loro forza nei team impegnati a remare compatti verso obiettivi identificati. Chi ne fa parte ha un’esperienza “sudata sul campo”, come ama dire Giovanni Costanza, il quale aggiunge: “Il cliente è il centro del nostro mondo ed i nostri sforzi convergono per fornire il massimo livello di consulenza nella gestione delle operazioni immobiliari. Possiamo offrire un servizio completo, in ogni aspetto della gestione immobiliare. Per questo motivo abbiamo deciso di differenziarci dalla competizione, creando una struttura in grado di offrire un pacchetto completo di servizi per ogni aspetto legato all’attività immobiliare: dalla progettazione alla definizione e stesura dei capitolati tecnici, dalla gestione delle pratiche amministrative e legali alla scelta dei fornitori, dalla direzione lavori alla amministrazione degli immobili”.

L’edificio, progettato dallo Studio tecnico associato Crippa & Franz, presenta quattro appartamenti con terrazza e giardino e una splendida villa di 400 mq. L’architettura presenta un tocco distintamente contemporaneo, che si mescola perfettamente con l’area circostante dotata di spazi comuni con una piscina all’aperto riscaldata e una vasca idromassaggio panoramica, un solarium, un uliveto di 2000 mq al cui interno si trovano un’area barbecue e un parco giochi per bambini. Villa Costanza si estende su due piani. Il primo piano vanta una magnifica zona giorno, con un caminetto a legna, una cucina completamente attrezzata e un’ampia terrazza con vista sul lago. Il piano terra vanta quattro camere spaziose, ciascuna delle quali possiede un bagno privato, l’accesso diretto al giardino e la vista lago, e una cameretta. La presenza di ampie finestre alzanti scorrevoli elimina tutte le barriere tra lo spazio interno e quello esterno.

I serramenti utilizzati in tutto il progetto sono di Agostini Group, azienda di Quarto d’ Altino (VE) attiva da oltre cinquant’anni nella ricerca, nella progettazione e realizzazione di serramenti innovativi e di qualità,mantenendo immutata la cura artigianale tutta Made in Italy. Agostini Group ha fornito serramenti in Pvc della Serie StreamLineStep a 5 camere con valore di trasmittanza termica del solo telaio Uf = 1.30 W/m²K e un Uw (con adeguata vetrazione)fino a 0,86 W/m²K.Il sistema ha una tenuta a due guarnizioni, con telaio di sezione76 mm con piano inclinato per una migliore pulizia ed evacuazione dell’acqua. L’anta è a 5 camere con sezione 76 mm di forma squadrata a gradino rispetto il telaio. La finitura è Rovere Seta. Col sistema StreamlineStep sono state realizzate finestre, portefinestre e portoncini.Per la tipologia di apertura alzante scorrevole è stata scelta la serie Infinity in Pvc e Fibex sempre in finitura Rovere Seta.

Come noto, la soluzione scorrevole alzanteè ideale per realizzare grandi vetrate apribili. Il loro meccanismo “alza e scorri” garantisce infatti l’apertura scorrevole e la tenuta del serramento su superfici molto ampie con ante di peso anche elevato. L’ampiezza delle parti vetrate assicura eleganza e maggiore luminosità degli ambienti, per questo motivo gli scorrevoli alzanti sono i serramenti maggiormente utilizzati nelle realizzazioni più esclusive.

I nuovi alzanti Agostini serie Infinity sono stati studiati per garantire un prodotto di eccellenza su ogni aspetto architettonico e tecnico.Il sistema è centrato sulla tecnologia Fibex Inside.

Il materiale composito Fibex garantisce agli scorrevoli un isolamento assai elevato (Uw sino a 0,80 W/m²K) e una eccellente resistenza meccanica pur mantenendo ingombri visivi ridotti.

L’eccezionale isolamento del Fibex e il particolare sistema di tenuta rende questi scorrevoli adatti alle costruzioni del più severo protocollo Casa Clima.

Per l’impianto di climatizzazione del Residence sono state impiegate pompe di calore acqua-acqua in grado di scambiare calore con l’acqua di falda.

I principali obiettivi del progetto termo meccanico sono stati:

– il massimo contenimento dei consumi energetici e delle emissioni climalteranti;

– il puntuale controllo del microclima interno alle residenze;

– la sicurezza e l’affidabilità dei sistemi impiantistici;

– la minimizzazione delle emissioni acustiche.

La ricerca del più alto grado di eco-sostenibilità delle soluzioni progettate ha comportato il ricorso esclusivo a fonti di energia rinnovabili e a tecnologie ad alta efficienza.

La produzione dei fluidi termovettori si basa su macchine polivalenti geotermiche pertanto ad impatto nullo dal punto di vista energetico e ambientale, anche per effetto dell’azzeramento delle emissioni locali di CO2.

Scarica il comunicato in formato PDF

Continue Reading

Agostini Group ha realizzato i serramenti in pvc per un prestigioso Bed & Breakfast situato nel parco del fiume Sile nelle vicinanze di Treviso.

Il Sile, ovvero il “fiume del silenzio”. Dal latino Silis, qui silet. E SiIea è un piccolo e tranquillo paese all’interno del parco del fiume Sile nella provincia che viene definita la Marca gioiosa et amorosa ricca di acque, canali, placidi fiumi, fresche risorgive.

A Silea c’è una Casa molto particolare, che va oltre il semplice edificio e che assume connotazioni sentimentali, relazionali e spirituali. Il termine “casa” si lega ad un contesto a cui si appartiene, un posto del cuore, il luogo simbolico e reale del rifugio e della sicurezza, della intimità e della tranquillità. Ed è ciò che offre “A Casa di Delia”, splendido e intimo luogo di charme a Sant’Elena di Silea, poco lontano dal centro di Treviso, un bed & breakfast semplice ma adorabile dove il tempo trascorre piacevolmente e dove l’ospitalità abita da sempre.

Qui l’operato di Claudio Scomparin (Geo Idee di Silea) ha condotto alla realizzazione di una struttura ricettiva caratterizzata da un’atmosfera calda e solare, un bed & breakfast con l’eleganza di una dimora di charme e con una pace d’altri tempi. E, tutt’attorno, la natura si riflette nell’ampio parco della casa e nel gelso centenario posto a fare da guardiano. Un gelso pianta che ricorda un’intensa e tragica storia d’amore, quella fra i mitici amanti babilonesi Piramo e Tisbe. Le tre sole suite del bed & breakfast “A Casa di Delia” sono arredate con un tocco di ricercata eleganza e regalano un riposo esclusivo di grande comfort a cui i serramenti in pvc offrono funzionalità, bellezza e praticità di manutenzione.

A disposizione degli ospiti c’è un’ampia area living, uno spazio luminoso che conduce direttamente al giardino grazie alle ampie pareti vetrate ottenute da serramenti alzanti scorrevoli di ampie dimensioni che affacciano sul parco e su una piscina di 12 metri. I serramenti sono alzanti scorrevoli serie Infinity di Agostini Group. Una Charming House in cui il sapiente utilizzo di serramenti Agostini Group dalle linee classiche e dal colore che richiama le tradizionali case di campagna trovano perfetta integrazione nel contesto architettonico ed risultano nel contempo estremamente funzionali. Il pvc è stato scelto in funzione delle sue caratteristiche di materiale funzionale per una struttura ricettiva e che offre ottime prestazioni termiche e acustiche, unite ad una manutenzione semplice.

I serramenti di Agostini Group sono stati scelti perché offrono inoltre, prestazioni eccellenti che conducono al risparmio energetico, unite a bellezza estetica, cura del dettaglio e qualità di realizzazione.

Tecnicamente parlando

Agostini Group ha realizzato serramenti in pvc per finestre e porte-finestre a battente ad una o più ante apribili della serie Streamline Step con sistema di tenuta a due guarnizioni e telaio con sezione di 76 mm con piano inclinato per una migliore pulizia e l’evacuazione dell’acqua. L’anta prevede 5 camere con sezione complessiva di 76 mm e forma squadrata a gradino rispetto il telaio. La trasmittanza termica di questo sistema è Uf=1,3 W/m²K e Uw sino a 0.86 W/m²K (con triplo vetro)

La serie Infinity è caratterizzata da scorrevoli alzanti ideali per le grandi vetrate apribili. Il meccanismo “alza e scorri” garantisce l’apertura scorrevole e la tenuta del serramento su superfici molto ampie con ante di peso elevato, realizzabile anche con serratura e maniglia passante.
L’ampiezza delle parti vetrate garantisce eleganza e maggiore luminosità degli ambienti. Per questo motivo lo scorrevole alzante è il serramento maggiormente utilizzato nelle realizzazioni più esclusive. L’apertura a scorrere su binari permette di sfruttare pienamente la superficie della stanza.
Per particolari esigenze il serramento può scomparire all’interno del muro garantendo una luce passaggio del 100%.

Agostini Group

Da oltre cinquanta anni la mission di Agostini Group è quella di ideare e realizzare serramenti con materiali e soluzioni costantemente all’avanguardia, in grado di migliorare continuamente la protezione e l’isolamento delle case, assicurando però sempre un ideale risparmio energetico, la massima riduzione degli sprechi e il rispetto dell’impatto ambientale. Con standard qualitativi sempre elevati, perché – dicono all’azienda – “i nostri serramenti devono durare davvero nel tempo”.

Per Agostini Group, inoltre, “design” significa capacità di recepire le nuove tendenze legate al mondo della casa, dell’architettura e della cultura visiva.
L’obiettivo è quindi sempre dare forma ad un progetto, che non si limiti a realizzare serramenti standardizzati, ma che sia rivolto a valorizzare l’ambiente a cui è destinato adattandosi alla sua unicità, in modo che la “chiusura” ne diventi parte integrante. Una cultura della qualità che viene trasmessa in ogni fase di lavorazione del serramento e che diventa così il risultato finale di un sistema in cui la cura e la sensibilità ai dettagli raggiungono livelli elevatissimi.

A Casa di Delia

Luogo: Silea, in Provincia di Treviso nel parco del fiume Sile

Tipo di edificio: Villa – Charming House

Destinazione d’uso: bed and breakfast http://www.acasadidelia.it/

Studio progettazione: Geo Idee di Claudio Scomparin, Silea, Treviso.

Serramenti: Agostini

Materiale serramenti: Pvc – Serie StreamLine Step a 5 camere con valore di trasmittanza termica Uf = 1.30 W/m²K e un Uw sino a 0.86 W/m²K

Finitura: Bianco Venato

Tipologie: finestre, portefinestre, portoncini d’ingresso, scorrevoli alzanti Infinity

Scarica il comunicato in formato PDF

Continue Reading

Una residenza privata in un piccolo paese delle marche collinari. Un sapiente uso di materiali innovativi per un’edilizia efficiente dal punto di vista energetico e ben inserita nel territorio sotto gli aspetti formali della nuova architettura.

 C’è chi ha definito le Marche la “sintesi della bellezza italiana”. Ai confini fra il mare, la terra e il cielo trovano contesto piccoli paesi di grande storia e di una bellezza indiscutibile. Proprio qui, in una piccola cittadina delle colline marchigiane, l’architetto Nazzareno Petrini dello studio Petrini Solustri & Partners ha progettato una residenza privata, una villa realizzata come una tradizionale casa colonica ma capace di esaltare le caratteristiche proprie del luogo dove trova sede. Il progettista attento alle tematiche della sostenibilità edilizia, del sapiente utilizzo dei materiali innovativi e della cultura del legno riassume in questa realizzazione tutti i temi della sua filosofia progettuale. Una planimetria dalla forma irregolare, ramificata con uno spazio centrale abitativo capace di abbracciare il paesaggio tutto intorno e al proprio interno creare viste da un lato verso la collina e dall’altro verso il centro storico del paese. L’ingresso si trova all’incrocio di due bracci dell’abitazione e si apre sullo spazio centrale. Sul lato opposto un porticato crea spazi protetti e contribuisce a schermare la luce solare. Tre grandi spazi funzionali suddividono gli interni: zona giorno, cucina/servizi e zona notte. La mano del progettista ha condotto alla realizzazione di una residenza dalle linee formalmente pulite, con aspetti minimal ma con tanto calore che emerge dai particolari, dai serramenti al camino.

E proprio per i serramenti della villa l’impresa esecutrice del progetto, la Subissati srl, ha utilizzato le soluzioni Agostini Group. Da sempre partner dell’azienda veneta, Subissati ha scelto i serramenti FibexInside della serie 502.73 con finitura interna in legno e finitura esterna in alluminio.

Agostini Group da sempre attento all’evoluzione del design e delle tendenze dell’architettura ha creato gli alzanti scorrevoli della serie Infinity, una soluzione dai profili molto sottili, capace di incorniciare, come un quadro d’autore, il panorama esterno e permettere al contempo allo spazio esterno di penetrare negli ambienti in un abbraccio completo per portare la maggior quantità di luce possibile dentro le stanze.

Caratterizzati da una struttura portante in Fibex, materiale composito in fibra di vetro dalle straordinarie caratteristiche di resistenza, i serramenti Agostini Group garantiscono stabilità unita ad eccellenti prestazioni termiche e acustiche. Il profilo ha un valore di trasmittanza termica molto basso, Uf 1.1 W/m²K e permette di realizzare serramenti con trasmittanza termica Uw sino a 0.83 W/m²K. La sezione del telaio è di soli 68 mm e Il sistema di tenuta è a 3 guarnizioni.

Il progettista

Nazzareno Petrini – Arcevia (AN) 1950

Laureato con lode in Architettura nel 1975 presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, è docente a contratto presso la Facoltà di Ingegneria Edile-Architettura dell’Università Politecnica delle Marche. Dal 1977 svolge l’attività professionale realizzando numerose opere in campo residenziale, commerciale, industriale e nel settore del restauro di edifici storici. Si occupa, inoltre, della redazione di piani urbanistici tra i quali il Piano d’area delle Colonie di Senigallia, i P.r.g. di Castelfidardo, Maiolati Spontini, Ostra, Castelplanio ecc. È socio e membro del consiglio direttivo dell’ INARCH e membro del comitato provinciale per il territorio della provincia di Ancona.

Breve Identikit del progetto

Edificio: Residenza privata

Luogo: Ancona

Progettista: Arch. Nazzareno Petrini (Studio Petrini Solustri & Partners)

Commitente: privato

Impresa esecutrice: Subissati srl

Superficie: 420 mq, 358 mq (coperti) volume 1496,20 mc

Struttura dell’edificio: in legno, sistema PlatForm Frame di Subissati.

Energie rinnovabili: 44 mq fotovoltaico in copertura

Efficienza energetica: edificio in classe A

Serramenti: FibexInside 502.73 di AgostiniGroup. (Composizione: legno (interno) – Fibex – Alluminio (esterno)

Tipologie: finestre, portefinestre, wasistas e alzanti scorrevoli serie Infinity (AgostiniGroup)

Schermature solari: veneziane esterne

Trasmittanza termica: Uw fino a 0,83 W/m²K

 

Scarica il comunicato in formato PDF

Continue Reading
Exemple

Agostini Group offre al mercato finestre esteticamente nate per sedurre e nel contempo capaci di diventare fonte di risparmio. Una risposta chiara alla crescente domanda di efficienza energetica in edilizia che viene dall’Europa.

 Come ormai noto l’Unione Europea ha preso molto sul serio la sfida energetica in edilizia, a partire dalla Direttiva 2002/91/CE, che ha introdotto obiettivi precisi in termini di rendimento energetico e di obbligo della certificazione degli edifici nuovi e di indicare il rendimento energetico la classe di appartenenza) nelle compravendite di quelli esistenti.

Solo norme e obblighi? No, una classe A ha l’incidenza sul costo di costruzione rispetto a un edificio tradizionale che varia dal 5 al 10%, ma i risparmi per il riscaldamento sono nell’ordine di 1000/2000 euro all’anno.

Non solo, fino al 31 dicembre di questo anno, il risanamento energetico di un appartamento o edificio trova appoggio nelle detrazioni fiscali pari al 65% della spesa.

Finestre nate per sedurre ed essere “risparmiose”

E’ altrettanto risaputo che le perdite termiche attraverso le finestre corrispondono a circa il 25% delle perdite totali di un edificio o di un appartamento. Così sostituire i serramenti non solo fa migliorare la qualità della propria vita ma fa anche risparmiare.

Certo occorre che le nuove finestre siano prestazionali e posate con i dovuti accorgimenti. E questo, Agostini Group, l’azienda veneta che ha festeggiato i propri primi 50 anni di vita un paio d’anni fa, lo sa perfettamente, mettendo in produzione finestre senza “mezze misure”. Finestre nate per sedurre, fatte per esaltare il bello del Made in Italy e allo stesso tempo “risparmiose” .

Infatti, se da un lato Agostini Group propone finestre esteticamente ricercate, come la Venice Collection o il Total Glass, dall’altro lato l’utilizzo di esclusive tecniche e materiali innovativi assicurano ottime capacità di isolamento termico anche nelle condizioni più estreme, garantendo allo stesso tempo un sensibile risparmio energetico.

Fibex, materiale straordinario

E’ il caso del materiale Fibex, composito a base di fibra di vetro dalla straordinarie caratteristiche di resistenza e di isolamento termico. Le finestre Fibex Inside di Agostini arrivano, con opportuna vetrazione, ad una trasmittanza termica di 0,71 W/m²K utilizzabile anche come componente per case passive. Non solo: il Fibex è un materiale resistente tanto da poter far rinunciare al rinforzo di acciaio nell’anta della finestra e di rendere la finestra più leggera, con conseguente vantaggio sia per l’installatore che per l’utente finale.

Per l’utente che voglia saperne di più e approfondire quelli che sono i risparmi realizzabili sostituendo le finestre della propria casa, l’azienda ha creato uno strumento valido disponibile on line sul proprio sito, capace di calcolare l’effettivo risparmio economico, in termini di quantità di combustibile per il proprio impianto di riscaldamento. Non va dimenticato che l’abbattimento del consumo energetico va anche a vantaggio del nostro ambiente, con la riduzione delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera.

I parametri per la simulazione utilizzati per il calcolo del risparmio sono gli stessi adottati dall’ENEA in ambito Nazionale. Inoltre va ricordato che quando l’intervento di sostituzione prevede anche il contributo fiscale del 65%, si è dimostrato che la spesa viene totalmente recuperata in 6-7 anni, trasformandosi in un vero e proprio investimento con un rendimento medio superiore al 10%.

Sul sito dell’azienda www.agostinigroup.com viene messa a disposizione una versione base del Risparmiometro per un calcolo immediato del risparmio economico sulla base di valori medi dei vari fattori di influenza. Rivolgendosi, infine, a un rivenditore delle finestre “Agostinipoint” (www.agostinigroup.com/it/store-locator) si potrà ottenere, oltre al preventivo di spesa, un calcolo dettagliato sulla base dell’effettivo intervento con l’indicazione anche degli anni necessari per il recupero dell’investimento effettuato.

Scarica il comunicato in formato PDF

Continue Reading

Agostini Group di Quarto d’Altino (VE) progetta e realizza finestre on demand che traggono origine dal territorio in cui l’azienda vive e produce: Venezia.

E “Venice Collection” è il nome di una linea di serramenti dalle caratteristiche peculiari. Un’incredibile collezione di finestre su misura in stile veneziano, un tocco inconfondibile e di qualità, per un serramento da trasformare a proprio piacimento, attraverso una serie di preziose cornici e finiture. Le ante dei serramenti di questa linea sono realizzate su disegno del cliente e sono completamente “custom made” con mille personalizzazioni e dettagli dal mosaico, alle murrine, dai tessuti agli intarsi.

Il mosaico

Come è noto i mosaici rivestono per oltre 8000 metri quadrati le pareti, le volte e le cupole della basilica di San Marco a Venezia, bizantina nella sua concezione architettonica, e che trova nel mosaico il suo naturale elemento integratore. Il mosaico nasce per sostituire la pittura murale, nell’antica Grecia, nelle fontane dedicate alle muse, sia fuori che dentro l’acqua. Il nome deriva quindi proprio da questo uso da parte dei greci. Questa forma di rappresentazione è stata in grado di mantenersi intatta nelle sue modalità realizzative per centinaia di anni. E il Mosaico sta a Venezia come Venezia sta alla Laguna. Non deve stupire quindi la scelta di Agostini Group di impreziosire le sue finestre con l’utilizzo della tecnica del mosaico attraverso l’impiego di smalti veneziani e ori per mosaico di Orsoni Mosaici.

I tessuti

I velluti, i broccati, i damaschi, i lampassi e i rasi rappresentano storicamente uno degli emblemi della produzione veneziana capace di assorbire rapidamente, rielaborare e migliorare i prodotti che i suoi mercanti reperivano in giro per il mondo. Per le sue finestre Agostini Group propone oggi rivestimenti in tessuti della Luigi Bevilacqua, tessitura artigianale di Venezia specializzata nella produzione di pregiati tessuti d’arte per arredamento e per tendaggi che oggi vengono prodotti con la stessa qualità di quelli di un tempo, perché fatti con le stesse tecniche, sugli stessi telai originali del Settecento e con motivi provenienti da secoli e angoli del mondo diversi

L’intarsio

La tecnica dell’intarsio ligneo fu usata fin dalle più antiche civiltà orientali e mediterranee per la decorazione di piccoli oggetti d’arredamento, quali scrigni e cofanetti ma anche mobili preziosi. La diffusione di questa tecnica si deve alla bottega degli Embriachi, attiva a Firenze e a Venezia nel XIV e XV secolo. L’intarsio o tarsia lignea è un tipo di decorazione che si realizza accostando minuti pezzi di legni o altri materiali di colori diversi. Fino a tutto il XV secolo la tarsia è rimasta una forma artistica praticata essenzialmente in Italia e solo in seguito si diffuse, molto cautamente, anche al di là delle Alpi.

 

Scarica il comunicato in PDF

Continue Reading

Di finestre, luce e contorni

In risposta alle nuove tendenze dell’abitare il produttore di finestre Agostini Group grazie al suo ultra cinquantennale know-how nella progettazione e costruzione di serramenti propone al mercato la finestra Total Glass.

Come noto nell’architettura contemporanea il vetro è indubbiamente uno dei materiali privilegiati dai grandi studi di progettazione perché in grado di amplificare la presenza della luce negli ambienti interni e rispondere alla richiesta della ricerca di un rapporto più diretto e fluido tra interno ed esterno di un edificio.

Ogni involucro edilizio è un sottile gioco di superfici e volumi. Un dosaggio di contrapposizioni, dove il pieno, l’opaco, sorregge ed esalta il trasparente, l’evanescente in modo che il vetro permetta alla luce di compiere il proprio incontro con l’architettura.

La rincorsa alla trasparenza assoluta nasce dalla Glass House progettata nel 1949 dall’architetto Philip Johnson per se stesso a New Canaan, nello stato del Connecticut (USA) per arrivare alla casa R128 di Werner Sobek a Stoccarda nel 2000.

Pareti vetrate che hanno tracciato una tendenza: quella che porta oggi ai grandi scorrevoli, ai telai minimal e alle finestre “senza contorni” ovvero, senza telai a vista.

Agostini Group in linea con le nuove tendenze dell’abitare il cui impatto estetico è evidente e osservando dall’esterno si percepisce appieno il design progettuale di ogni palazzo. Una finestra in cui anche dall’interno il telaio si fa piccolo e poco evidente

Ecco la propensione alla fluidità tra interni e dell’architettura ha proposto al mercato, oltre a grandi scorrevoli dal design minimal della serie Infinity, la finestra TotalGlass caratterizzata da linee della massima leggerezza.

Agostini FibexInside 500 Total Glass (questo il nome completo del modello) è l’esclusivo serramento caratterizzato da un’anta di ridottissime dimensioni, realizzata nel materiale composito Fibex, che guardando dall’esterno scompare totalmente alla vista.

Agostini Group grazie alla flessibilità che caratterizza la sua proposta ha messo sul mercato questo sistema innovativo che permette di aggiungere alle tradizionali finiture interne, in legno o in alluminio, questa nuova soluzione Total Glass capace di rendere la finestra un vero quadro d’autore. In questo modo il vetro, libero dalla cornice, diventa l’unico elemento in vista del serramento e riempie la stanza di nuova luce, trasparenza ed eleganza, garantendo sempre le massime prestazioni di isolamento termico ed acustico.

Agostini Fibexinside 500 – Total Glass in dettaglio

  • La serie FibexInside 500 – Total Glass è caratterizzata da un corpo portante in Fibex, materiale composito in fibra di vetro, che ne garantisce le proprietà di isolamento termico, resistenza e stabilità strutturale.
  • La parte interna dell’anta è realizzata con un vetro da 6 mm temperato e serigrafato perimetralmente di colore nero, bianco o, su richiesta, in altre colorazioni.
  • La parte esterna dell’anta può essere realizzata a scomparsa nel telaio (versione H) o complanare al telaio (versione P).
  • Il serramento ha un valore di trasmittanza termica molto basso, l’Uf del profilo arriva sino a 1.0 W/m²K (in base alle diverse configurazioni del telaio) ed è possibile realizzare una finestra con una trasmittanza termica Uw sino a 0.76 W/m²K (valore idoneo anche a case passive).
  • La sezione del telaio è di soli 68 mm.
  • Il sistema di tenuta è a 4 guarnizioni.
  • Le cerniere sono a scomparsa (non visibili dall’interno dell’abitazione) cosa che potenzia l’effetto lineare e minimale di questa finestra.

Scarica il comunicato in formato PDF

Continue Reading

Contattaci

Indirizzo

Via S. Pellico 1
35129, Padova - Italy

Contatti

E-mail: press@spazioparola.it
Tel: +39 049 7808091